Negli ultimi anni, con la crescita del settore del lusso in Asia, Hong Kong è diventata un grande protagonista del gioco al dettaglio di lusso, rivaleggiando con artisti del calibro di capitali della moda di New York, Londra, Parigi e Milano. Tuttavia, tutto ciò potrebbe cambiare a causa delle implacabili proteste che hanno danneggiato l'industria del turismo e della vendita al dettaglio in precedenza fiorente della città.

Il proteste, che fanno parte del movimento di legge sull'emendamento alla legge antiestradizione, hanno attaccato la città dal giugno di quest'anno. I manifestanti mirano a prevenire l'estradizione di fuggitivi criminali in altre aree dell'Asia, in particolare la Cina continentale. In breve, le manifestazioni sono un caso di Hong Kong che resiste al coinvolgimento e al governo cinesi.